meet up – Blog degli Amici di Pino Masciari

Taggato: meet up

Meetup 323 Olbia – Amici di Beppe Grillo – Convegno Comments

Meetup 323 Olbia – Amici di Beppe Grillo – Convegno

 

Convegno “Giustizia e Legalità” c/o Olbia Expò 21 Giugno 2008 ore 18
Olbia – 11 Giugno 2008

Legalità, giustizia, sicurezza, criminalità organizzata, racket.
Questi sono gli argomenti di cui si discuterà all’Olbia Expò il 21 giugno durante
il convegno “Giustizia e Legalità” organizzato dal Meetup 323 Amici di Beppe
Grillo.

 

Ospite d’onore sarà Pino Masciari, noto imprenditore calabrese costretto a vivere
sotto scorta a causa del suo coraggio nel denunciare la ‘ndrangheta e tutte le sue
collusioni.

 

Ormai da tempo Masciari gira in lungo e in largo l’Italia per sensibilizzare i cittadini
circa la sua condizione e la tremenda situazione che vive oggi la regione Calabria,
strozzata sempre di più dalla criminalità organizzata nonché dalla connivenza di
questa con il cosiddetto “Stato”.

 

Pino Masciari vive sotto scorta, nel continuo terrore di essere ucciso. E’ tornato
nella sua terra, la Calabria, come segno di protesta nei confronti dello Stato,
nonostante per la ‘ndrangheta sia un “dead man walking” e riceve continuamente
piccoli e apparentemente insignificanti avvertimenti. Nonostante questo, continua
imperterrito a raccontare la sua storia, a sensibilizzare i cittadini e a testimoniare
l’assenza di uno Stato che invece di proteggerlo lo manda su e giù per lo stivale
impedendogli di vivere una vita che possa essere definita come tale. Il tutto
nell’indifferenza delle istituzioni e degli organi di informazione.

Castrovillari incontro con gli studenti 21 Aprile 2008 Comments

Castrovillari incontro con gli studenti 21 Aprile 2008

Lunedi 21 Aprile alle ore 10.00 Pino Masciari incontrerà gli studenti del’ITIS "E. Fermi" di Caltrovillari.

L’incontro è stato organizzato del Meetup di Cosenza in Collaborazione con il Preside.

Cuneo Boves – “Vogliamo Pino Masciari come concittadino onorario” Comments

Cuneo Boves – “Vogliamo Pino Masciari come concittadino onorario”

Fonte Grandain

 


 V-day a Cuneo

 

Cuneo Boves – Sono state consegnate da parte del Meetup di Beppegrillo CUNEO E PROVINCIA, il primo, nato per volontà di Loredana Renaudo nel gennaio 2006, ai Comuni di Boves e Cuneo , la richiesta di CITTADINANZA ONORARIA a favore di Pino Masciari , testimone in alcuni processi di mafia, oggi braccato e costretto a nascondersi con la sua
famiglia da più di 11 anni.
Perchè la richiesta di Cittadinanza Onoraria: innanzi tutto per cio che rappresenta ,come testimone ,e soprattutto per la Resistenza opposta a quel potere che distrugge l’ intera popolazione Calabrese.
Perchè a Boves e a Cuneo: Semplicemente perchè sono due Città MEDAGLIE D’ ORO ALLA RESISTENZA e Pino Masciari è da considerarsi come un Partigiano che insieme a molti altri sta combattendo per i diritti di giustizia di tutta la sua gente e di tutte le persone oppresse da quella tenebrosa cupola.

Alleghiamo qui sotto la copia della richiesta di cittadinanza onoraria trasmessa ai comuni di Cuneo e Boves:

Gentilissimi Signori,
a nome degli iscritti al Meetup Amici di Beppe Grillo di Cuneo e Provincia, rivolgo a Voi un appello affinché il Comune di Boves si faccia battistrada fra i Comuni Italiani nel riconoscere l ‘ assoluto valore, per la Coscienza Civile di tutti gli Italiani, della testimonianza di vita di Pino Masciari nella Sua lotta contro la mafia, riconoscendogli la Cittadinanza Onoraria.


Pino Masciari è un imprenditore edile calabrese, nato a Catanzaro nel 1959, sottoposto a programma speciale di protezione dal 18 ottobre 1997, unitamente alla moglie Marisa (medico odontoiatra) e ai loro due figli, per aver denunciato la criminalità organizzata ndrangheta , le sue collusioni politiche e le sue infiltrazioni nelle Istituzioni. La Sua storia è descritta nel sito web a Lui dedicato: http://pinomasciari.org

Lì c’è la Sua storia, la cronaca delle Sue testimonianze, ci sono i video, la rassegna stampa, la Sua voce. Ma occorre che la parte sana della Società Civile si liberi dal torpore e che dia il più convinto sostegno affinché si sblocchi una situazione che non è da Paese civile.

Pino Masciari molti anni fa si ribellò al sistema d’intimidazione mafioso. Denunciò i suoi ricattatori iniziando così un processo che ancora oggi continua nelle aule dei tribunali. Da quel giorno la mafia ed esponenti delle istituzioni collusi con la mafia, l’hanno costretto a chiudere le proprie aziende. Pino è costretto a vivere sotto protezione per non essere ucciso. E mentre lo Stato Italiano usa per Pino auto blindate rotte, i mafiosi possono tutt’ora camminare liberamente in Calabria. Il 28.10.2007 Pino è ritornato nella Sua terra d ‘ origine, con una scorta, per discutere con il Ministro degli Affari Interni ed esponenti delle Istituzioni sul perché egli debba vivere rintanato mentre i mafiosi vivono liberi.


Per aiutare ad assicurare non solo alla Calabria, ma a tutto il Paese un futuro libero dalla mafia, dobbiamo amplificare la voce di Pino Masciari, così che la Sua testimonianza serva a forgiare la coscienza dei giovani di oggi : i soli con la potenzialità di rendere l ‘ Italia di domani un Paese più giusto e più civile. Un Paese finalmente normale.


Ecco perché Vi chiediamo di riconoscere a Pino Masciari, cittadino italiano simbolo della lotta alla mafia, la Cittadinanza Onoraria della nostra Città.
Grazie.


Cordiali saluti
MEETUP DI BEPPEGRILLO –CUNEO & PROVINCIA

1° raduno regionale dei meetup calabresi di Beppe Grillo Comments

1° raduno regionale dei meetup calabresi di Beppe Grillo

Una cinquantina di ragazzi e ragazzi, uomini e donne, riuniti attorno ad una caratteristica panchina per cercare di cambiare, in meglio, questa nostra Calabria, questa derelitta Italia.

20070923calabria_meetup_regionale_beppe_grillo1.jpg

Stiamo parlando del primo raduno dei Meetup calabresi vicino alle idee di quello che ormai non è più solo un comico e cioè Beppe Grillo.

L’incontro, al quale erano presenti i Meetup di Crotone (guidato dall’organizer Irene Magistro), Catanzaro (con il suo responsabile nonché padrone di casa Massimiliano Capalbo), Cosenza (con la battagliera Alessandra Battistiol) e Reggio Calabria (con Antonino Monteleone) si è tenuto nel bellissimo Parco della Biodiversità Mediterranea “Scuola Agraria” di Catanzaro ed aveva il seguente ordine del giorno:

  1. Presentazione e condivisione di un approccio comune;
  2. Reazione alla vicenda De Magistris;
  3. Organizzazione Pino Masciari Day.

Prima della relazione dell’organizer di casa e cioè Massimiliano Capalbo, sono intervenuti anche signori del Colimo (Comitato Liberazione monetaria) di Crotone; ha preso la parola Ettore Affatati che ha spiegato l’importanza di sviluppare una specie di moneta calabrese, una specie di buono sconto monetario che potrebbe dare un spinta allo sviluppo della Calabria in particolare ma anche dell’Italia in generale. Ad avvalorare le tesi di Affatati intervenuto anche Napoleone Guido, ex presidente della Camera di Commercio di Crotone e attuale presidente della Confcommercio regionale della Calabria.

Chiusa la lunga parentesi, Massimiliano ha preso la parola illustrando il programma o almeno le idee che dovrebbero essere seguite dai Meetup prendendo a mo’ di esempio il “manuale dell’hacker” o forse sarebbe meglio dire la filosofia dell’hacker, logicamente di quelli che non commettono reati.

Si è quindi passati, tra un intervento e l’altro alla discussione sugli interventi da realizzare in solidarietà del magistrato Luigi De Magistris della DDA di Catanzaro, di cui il ministro della Giustizia Clemente Mastella ha chiesto al Consiglio Superiore della il trasferimento d’ufficio “forse perchè stava indagando dove non doveva”.

A tal riguardo vista la presenza di numerosi in iniziative spontanee già programmate è stato dato pieno appoggio ad esse alle quali, quindi, ci sarà la presenza anche dei componenti i Meetup calabresi.

20070923calabria_meetup_regionale_beppe_grillo2.jpg

Accantonati, perchè non è così che si cambiamo le cose, grazie anche all’illuminante intervento di Giuseppe d’Ippolito, uno degli avvocati di Beppe Grillo, presente all’incontro di Catanzaro, le idee di alcune frange che avevano programmato blocchi di autostrada, aeroporto e ferrovia.

Sarà invece certamente organizzato nella seconda metà di ottobre il Pino Masciari Day, una giornata dedicata all’imprenditore calabrese, che non tutti conoscono, che si è ribellato alla ‘ndrangheta e che da dieci anni vive sotto scorta in una specie di esilio istituzionalizzato e all’insegna del lui “in carcere” e i suoi aguzzini liberi!

L’incontro tra i Meetup calabresi si è svolto in piena armonia e in molti hanno partecipato intervenendo e dando un contributo ai vari discorsi intrapresi.

Importante la presenza dell’avvocato di Grillo, Giuseppe D’Ippolito che oltre al nome è accomunato al comico genovese anche dall’aspetto all’insegna: “Se non sono come me non li voglio”; si ci è dati appuntamento al prossimo incontro ma soprattutto ad un incontro quotidiano sui Meetup delle varie province calabresi ed inoltre è stato proposto di realizzare un Meetup regionale dove sviluppare le idee comuni.

[Rosario Rizzuto]

[24.09.2007]

fonte. www.arealocale.com

Immagini del Primo Raduno dei Meetup di Grillo calabresi