“Dobbiaco incontra il Procuratore Antimafia Franco Roberti e il Testimone di Giustizia Pino Masciari”

Dopo l’incontro con il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti, il progetto “Testimoni di coraggio civile” organizzato dalla Piattaforma delle Resistenze contemporanee in collaborazione con l’Intendenza scolastica italiana propone un altro personaggio di spicco nella lotta alle mafie: l’imprenditore calabrese Pino Masciari. A Dobbiaco dal 16 al 17 febbraio due giornate di approfondimento con workshop di videoripresa e storytelling.

Il progetto “Testimoni di coraggio civile”, coordinato dalla Piattaforma delle Resistenze contemporanee in collaborazione con l’Intendenza scolastica italiana, è dedicato quest’anno al coraggio civile nella quotidianità e contro la criminalità organizzata. Dopo l’incontro del 7 dicembre con Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, ecco un altro interessante momento formativo rivolto alle scuole secondarie di secondo grado dell’Alto Adige.

A partire da quest’anno, l’azione viene coordinata con l’Intendenza scolastica di lingua italiana, ed è rivolta alle classi delle secondarie di II grado. La finalità è quella di aprire le scuole ad una lettura del tema dell’Educazione alla legalità ed alla cittadinanza attiva, creando situazioni di incontro con testimoni ed esperti di quei momenti della storia collettiva del secolo da poco concluso, momenti che hanno segnato un epoca sul piano della coscienza di tutti, sul terreno del contrasto alle forme di violenza, da quella criminale a quella politica. Il progetto “Testimoni di coraggio civile” si inserisce lungo questo tracciato, proseguendo un percorso ormai ben noto alle scuole altoatesine.

Ad essere coinvolte, in un workshop di due giorni (16 e 17 febbraio) a Dobbiaco, saranno quattro classi: una dell’Istituto pluricomprensivo in lingua italiana di Vipiteno (biennio scientifico), una quarta del “Ghandi” di Merano e due classi (quarta e quinta) del liceo “Carducci” di Bolzano. Nel centro pusterese i ragazzi incontreranno un noto esponente della lotta civile alla mafia: Pino Masciari, imprenditore calabrese, rientrato nel programma testimoni di giustizia e tutt’ora sotto scorta per aver denunciato la ‘ndrangheta e i sistemi di corruzione interni alla politica.

Gli studenti, che soggiorneranno all’Ostello della gioventù di Dobbiaco, avranno anche la possibilità di approfondire le tecniche dello storytelling ed accrescere il loro bagaglio tecnico ed esperienziale con l’aiuto di professionisti del settore: i videomaker Stefano Lisci e Marco Vitale, lo scrittore bolzanino Daniele Rielli e lo storyteller trentino Alessandro Cristofoletti.

Il progetto residenziale permetterà ai ragazzi da una parte di confrontarsi in maniera diretta con un esponente della lotta quotidiana alla criminalità organizzata, e dall’altra di trovare strumenti e spunti per il concorso “Testimoni di coraggio Civile”, che si concluderà il 24 aprile a Bolzano con la premiazione all’interno del Festival delle Resistenze 2017.

Testimoni di coraggio civile, il programma

16 febbraio: dalle 14 alle 18 laboratorio video con Stefano Lisci e Marco Vitale, a seguire incontro con Pino Masciari

17 febbraio: dalle 9 alle 12 laboratorio video con Stefano Lisci e Marco Vitale, dalle 14 alle 15.30 “Il reportage” con Daniele Rielli, a seguire storytelling con Alessandro Cristofoletti.

altoadigeinnovazione.it