Categoria: Newsletter

Giornata degli Amici di Pino Masciari Comments

Giornata degli Amici di Pino Masciari

banner-blog-pino-masciari_www.JPG

Sono passati due anni da quando abbiamo conosciuto Pino Masciari, la sua famiglia, la sua storia. Lo abbiamo seguito, sostenuto, conosciuto.

Poi abbiamo cominciato a raccontare la sua storia ai nostri amici e famigliari, ci siamo confrontati e da un’idea di Rosario, Laura, Roberto, Andrea e altri è nato questo blog, con la sana incoscienza di dove avrebbe portato. Ora lo sappiamo.

Intanto ha costruito una rete di persone vicine a Pino Masciari, una community virtuale che segue con costanza le sue vicende e che si ritrova nella realtà per fare qualcosa di più ogni giorno. Siamo cittadini innanzitutto, alcuni legati ad associazioni, alcune le vedete nei link della colonna a destra, ma non solo.

Ma quando siamo qui siamo semplicemente: Amici di Pino Masciari.

Bene, gli Amici di Pino Masciari si incontreranno il 28 ottobre 2007 a Copanello di Stalettì (CZ) in una giornata per conoscersi e soprattutto per confrontarsi con le Istituzioni sull’insegnamento che abbiamo ricevuto dalla scelta di Pino.

Sono state invitate le massime autorità che si occupano o si sono occupate in passato della tutela della sicurezza dei testimoni di giustizia, quelle che si sono spese costantemente per salvaguardare nelle sedi opportune l’attenzione su un argomento che abbiamo imparato essere controverso e complicato. Abbiamo invitato parlamentari, presidenti di associazioni ed esponenti di istituzioni locali che sono state vicine a Pino Masciari per un confronto diretto, per ascoltare le nostre riflessioni e farsi ascoltare da un’assemblea attenta e propositiva.

La Giornata degli amici di Pino Masciari Comments

La Giornata degli amici di Pino Masciari

Giornata degli amici di Pino Masciari

Dopo aver accennato più volte a questa iniziativa siamo contenti di iniziare questa settimana con una grande notizia: è ufficiale che il

28 OTTOBRE 2007 a Copanello di Stalettì (CZ) presso il Villaggio Guglielmo

si svolgerà la Giornata degli amici di Pino Masciari

 

A brevissimo implementeremo una pagina dedicata alla giornata dove troverete il programma, le indicazioni per partecipare anche senza presenziare. Seguiteci.

Estorsione a Montepaone Il reato in prescrizione Comments

Estorsione a Montepaone Il reato in prescrizione

271132815_23c797a067.jpg                                   

                                                      dal tribunale

Non è servita la costante presenza e l’instancabile impegno dell’imprenditore e testimone di giustizia Pino Masciari. Il  processo contro i suoi presunti aguzzini è finito senza una condanna: il reato è caduto in prescrizione come previsto dalla legge ex Cirielli. Masciari ieri si è nuovamente recato in aula per il previsto confronto con il teste Antonio Valente, l’operaio che nel  1988 avrebbe assistito alle richieste estorsive ricevute dall’imprenditore Masciari nel cantiere di Montepaone. Imputati nel processo Fiorito Procopio, Umberto Lentini e Roberto Codispoti. L’avvocato Conidi, che assiste Pino Masciari, aveva chiesto il confronto con il teste. Già rinviato nella scorsa udienza, il confronto era stato fissato per ieri mattina. La prescrizione però ha reso tutto inutile. Le dichiarazioni rese da Masciari, giudicate comunque credibili, non hanno portato ad alcuna condanna. L’imprenditore coraggio che da dieci anni vive blindato e lontano dalla sua terra, che denunciato e fatto arrestare affiliati ai clan, si dice «rammaricato, ma comunque – ha detto – continuo a credere nello Stato, perché lo Stato siamo noi. Comunque sia quindi vado avanti e anzi lancio un appello a tutti i cittadini calabresi, ai giovani e agli imprenditori soprattutto: denunciate quando scoprite che c’è del marcio.Questa – ha aggiunto il testimone di giustizia Pino Masciari – è l’unica speranza per avere anche per noi un futuro di vera democrazia».g.m.fonte: Calabria ORA giovedì 11 ottobre 2007 

2ca25u9kpcaed1t8icabkn5k6ca8zfn1zca7oy5d0cab8pj99cad1ymzpca08zwm9cahars0ocaqy6b91ca19ut5mcanak445caafpf7eca4jv784caroo1ftcaxjsvs Comments

2ca25u9kpcaed1t8icabkn5k6ca8zfn1zca7oy5d0cab8pj99cad1ymzpca08zwm9cahars0ocaqy6b91ca19ut5mcanak445caafpf7eca4jv784caroo1ftcaxjsvs

Prescrizione per l’estorsione a Pino Masciari: rassegna stampa Comments

Prescrizione per l’estorsione a Pino Masciari: rassegna stampa

 

 

SCATTA LA CIRIELLI E TRIBUNALE CATANZARO PRESCRIVE REATI A COSCHE SOVERATESI.

Vibo Valentia, 10 ott. – Amarezza e disappunto per la conclusione del processo contro la ‘ le cosche del soveratese per intervenuta prescrizione. Ad esprimerla il testimone di Giustizia Pino Masciari, che con le sue denunce aveva mandato alla sbarra numerosi boss che lo avevano taglieggiato. Presente questo pomeriggio all’udienza dove era arrivato dalla sua località protetta dopo aver percorso mille chilometri e nel cui processo iniziato nel 2003, si era costituito parte civile, così ha commentato: “anche per loro è intervenuto il salvagente della Cirielli. E poi dicono che la legge non è uguale per tutti. Comunque anche se non condivido questa conclusione traumatica , rispetto la legge e continuerò nelle mie battaglie”. Pino Masciari, già imprenditore a Serra San Bruno, nel vibonese dove è nato 48 anni fa, che con le sue denunce ha mandato alla sbarra la ‘ndrangheta di mezza Calabria, del resto lo aveva sempre detto. “Fate in fretta altrimenti presto o tardi arriverà la prescrizione”. Ma nessuno lo ha voltare. Per giorno 10 al tribunale di Crotone è prevista la sentenza contro le cosche del crotonese sempre da lui denunciate. “Vorrò essere presente ad ogni costo – ha detto – Speriamo che non arrivi anche lì la “Cirielli” ”. Michele

Garrì direttore “Terra Nostra”

 

 

Inutile il confronto in Tribunale fra la presunta vittima e un testimone

 

Estorsione a Masciari: reato prescritto

catanzaroReato prescritto e processo concluso: è finito così il procedimento penale contro Fiorito Procopio di Davoli, Umberto Lentini di San Sostene e Roberto Codispoti di Sant’Andrea, presunti taglieggiatori dell’imprenditore Pino Masciari, ormai da dieci anni testimone di giustizia. A dichiarare la prescrizione è stata ieri mattina la sezione penale del Tribunale (presidente Camillo Falvo, a latere Emanuela Folino e Assunta Maiore). I fatti oggetto del processo, avvenuti a Montepaone Lido, risalgono a quasi vent’anni fa. Ieri mattina era in programma il confronto tra la presunta vittima dell’estorsione, Pino Masciari (patrocinato dall’avvocato Claudia Conidi), ed un testimone, ma l’operazione, già rinviata la scorsa udienza, non è stata effettuata proprio per l’intervenuta dichiarazione di prescrizione. L’accusa è stata rappresentata in aula dal pubblico ministero Cristina Tettamanti, mentre gli imputati sono stati difesi dall’avvocato Salvatore Staiano.
Masciari, che il 18 ottobre “festeggerà” dieci anni da testimone di giustizia, vive in località protetta. «Il vero detenuto – dice – sono io, vittima del dovere di denunciare». Tre le richieste del testimone di giustizia: «Chiedo dignità come cittadino italiano, sicurezza per me e la mia famiglia e che lo Stato mi metta in condizione di tornare a il mio lavoro, fare l’imprenditore».

(g.l.r. – Gazzetta del Sud)